trinciato, additivi microbiologici

Additivi Microbiologici

Proteggi il valore del tuo insilato, per portare alla bocca dell’animale tutta l’energia raccolta in campo

La microbiologia al servizio di allevatori e impianti biogas

zootecnia

Chi produce insilati deve poter contare sulla capacità dei microrganismi lattici di indirizzare le fermentazioni, convertendo il foraggio verde in un alimento appetibile, energetico e sano. La nostra Ricerca ha selezionato i ceppi microbici più efficienti nel produrre un mix bilanciato acidi organici, in grado di stabilizzare la massa e ridurre il rischio di perdite in trincea o in mangiatoia. 

La microbiologia al servizio di allevatori e impianti biogas

Chi produce insilati deve poter contare sulla capacità dei microrganismi lattici di indirizzare le fermentazioni, convertendo il foraggio verde in un alimento appetibile, energetico e sano. La nostra Ricerca ha selezionato i ceppi microbici più efficienti nel produre un mix bilanciato acidi organici, in grado di stabilizzare la massa e ridurre il rischio di perdite in trincea o in mangiatoia fino a migliorare la digeribilità della fibra grazie all’esclusiva Fiber Technology.

Insilati di mais

11F79

L.plantarum (omolattico)

Velocizza l’acidificazione della massa

Vai alla scheda tecnica

 

11A44

L.buchneri (eterolattico)

Prolungata stabilizzazione aerobica

Rapida acidificazione della massa

Vai alla scheda tecnica

 

11C33

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

E.faecium

Acidificazione della massa

Stabilizzazione aerobica dell’insilato

Vai alla scheda tecnica

 

11CFT

L.buchneri (eterolattico)

L.casei (eterolattico)

La Tecnologia della Fibra aumenta la digeribilità dell’NDF

Acidificazione della massa

Stabilizzazione aerobica sul fronte e in mangiatoia

Vai alla scheda tecnica

 

11CH4

L.buchneri (eterolattico)

L.casei (eterolattico)

La Tecnologia della Fibra migliora la degradabilità dell’NDF

Stabilizzazione aerobica dell’insilato

Acidificazione della massa

Vai alla scheda tecnica

 

Insilati di graminacee

11F79

L.plantarum (omolattico)

Velocizza l’acidificazione della massa.

Vai alla scheda tecnica

 

11A44

L.buchneri (eterolattico)

Prolungata stabilizzazione aerobica.

Rapida acidificazione della massa.

Vai alla scheda tecnica

 

11G22

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

E.faecium

Sviluppa rapidamente un pH ideale per la conservazione. Aumenta la stabilità aerobica della massa.

Vai alla scheda tecnica

 

11GFT

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

L.casei (eterolattico)

La Tecnologia della Fibra migliora la degradabilità dell’NDF. Migliora i processi fermentativi in trincea.

Mantiene la stabilità aerobica sul fronte e dopo il desilamento.

Vai alla scheda tecnica

Insilati di erba medica

11F79

L.plantarum (omolattico)

Velocizza l’acidificazione della massa

Vai alla scheda tecnica

 

11AFT

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

La Tecnologia della Fibra incrementa la digeribilità dell’NDF.

Rende più rapide le fermentazioni in trincea.

Mantiene la stabilità aerobica sul fronte e dopo il desilamento.

Vai alla scheda tecnica

 

Pastoni di mais

11F79

L.plantarum (omolattico)

Velocizza l’acidificazione della massa

Vai alla scheda tecnica

 

11A44

L.buchneri (eterolattico)

Prolungata stabilizzazione aerobica.

Rapida acidificazione della massa.

Vai alla scheda tecnica

 

11B91

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

Migliore stabilizzazione aerobica del fronte.

Innesca rapidamente i processi fermentativi nella massa.

Vai alla scheda tecnica

 

Tecnologia della Fibra – aumenta il valore nutrizionale dell’insilato

11CFT
Per insilati di mais ad uso zootecnico

L.buchneri (eterolattico)

L.casei (eterolattico)

Acidificazione della massa.

Stabilizzazione aerobica dell’insilato.

Migliore digeribilità della fibra.

Aumento della resa in latte e carne per unità di sostanza secca.

Vai alla scheda tecnica

 

11CH4
Per insilati di mais ad uso biogas

L.buchneri (eterolattico)

L.casei (eterolattico)

Acidificazione della massa.

Stabilizzazione aerobica dell’insilato.

Migliore degradabilità della fibra.

Aumento della resa potenziale in biogas.

Vai alla scheda tecnica

 

11GFT
Per insilati erbacei e di cereali

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

L.casei (eterolattico)

Migliora i processi fermentativi in trincea.

Mantiene la stabità aerobica sul fronte e dopo il desilamento.

Migliora la degradabilità dell’NDF e la densità energetica del foraggio.

Vai alla scheda tecnica

 

11AFT
Per insilati di erba medica

L.buchneri (eterolattico)

L.plantarum (omolattico)

Rende più rapide le fermentazioni in trincea.

Mantiene la stabità aerobica sul fronte e dopo il desilamento.

Incrementa la digeribilità della componente fibrosa e la disponibilità energetica del foraggio.

Vai alla scheda tecnica