Nottua del pomodoro (Heliotis armigera).

INTRODUZIONE

La nottua gialla  (Heliotis armigera)  è un Lepidottero appartenente alla famiglia dei Nottuidi. Nel pomodoro i danni sono dovuti all’azione trofica delle larve che attaccano foglie, infiorescenze, ma soprattutto le bacche all’interno delle quali si cibano della polpa. I danni possono essere elevati sia per perdita di produzione che di qualità. 

DESCRIZIONE E MORFOLOGIA

L’adulto ha un’apertura alare di 35-40 mm, con ali anteriori di colore bruno-ocra con sfumature verdastre: sono più scure nel maschio e più chiare e giallastre nella femmina. Completa la livrea delle ali anteriori una striatura trasversale brunastra.

Le uova hanno un’altezza appena inferiore alla larghezza, appaiono di color giallo chiaro appena deposte e tendono al bruno verso la fine dello sviluppo embrionale.

Le larve di questo insetto sono polifaghe, possono infestare solanacee, cucurbitacee, leguminose, ecc., raggiungono una dimensione finale di 3-4 cm e presentano una colorazione molto variabile, in funzione della specie e degli organi di cui si nutrono, passando dal verde-giallastro al bruno-nerastro.

Adulto di H.armigera

CICLO BIOLOGICO

Sverna allo stadio di crisalide, nel terreno. Gli adulti sfarfallano in piena primavera, nel mese di maggio, sono particolarmente attivi durante le ore notturne e possono volare a notevole distanza aiutate dalle correnti d’aria. Le femmine dopo essersi accoppiate ovidepongono sui germogli apicali, sui fiori o sui frutti. Le uova schiudono dopo 3-15 giorni in funzione delle temperature. Le larve della prima generazione attaccano soprattutto i palchi fiorali provocando un diradamento dei fiori. 

I danni maggiori sono provocati dalla seconda generazione (inizio luglio-inizio agosto), dove le larve compiono erosioni irregolari e penetrano nei frutti, sia acerbi che maturi, soprattutto vicino al punto di attacco del peduncolo. Dopo 10-15 giorni le larve mature penetrano nel terreno per incrisalidarsi.

larva su Pomodoro ed erosione irregolare su frutto

DANNI:

Su pomodoro i danni prodotti da H. armigera sono conseguenza dell’azione trofica delle larve, che sono in grado di colpire tutta la parte epigea della pianta. Sulle foglie e sui fiori la larva provoca delle erosioni atipiche; sui frutti scavano gallerie all’interno della polpa, accumulandovi escrementi che facilmente innescano processi di marcescenza. I frutti, se vengono attaccati nelle fasi iniziali di crescita invaiano precocemente e tendono a staccarsi dalla pianta, mentre se sono in via di maturazione vengono aggrediti da funghi saprofiti e finiscono per marcire.