Isoclast™ active

Header

Per contrastare i patogeni che minacciano le coltivazioni in un modo del tutto innovativo

Quando passiamo nel reparto ortofrutta del nostro supermercato di fiducia, è evidente come oggi siamo tutti estremamente attenti e scrupolosi nella scelta dei prodotti agroalimentari, specialmente per quanto riguarda la qualità, controllando rigorosamente ogni frutto o ogni ortaggio prima di aggiungerlo al nostro carrello. 

Lo possiamo fare perché la maggior parte della frutta e della verdura a nostra disposizione è di ottima qualità. Non ci accontentiamo che alla vista sembri buona, ma cerchiamo la migliore tra tanti candidati meritevoli. L’essere esigenti è un privilegio che abbiamo solo grazie agli agricoltori, che oggi sono addirittura più attenti alla qualità di quanto non lo siamo noi consumatori. 

Tra le maggiori minacce alla qualità di frutta e ortaggi, vi sono gli insetti dannosi, che ogni agricoltore deve controllare costantemente per difendere i propri raccolti.

Ogni anno si perde fino al 40% della produzione alimentare potenziale a causa di attacchi di parassiti. Gli insetti che si nutrono di linfa, per esempio, possono essere particolarmente dannosi: fanno da vettore a numerose malattie e depositano melata, compromettendo così la qualità dei raccolti e la salute delle piante. Questi tipi di insetti, come gli afidi, sono notoriamente difficili da controllare. Le infestazioni possono svilupparsi rapidamente, danneggiando interi raccolti. Inoltre, molti hanno sviluppato una resistenza ai principi attivi oggi in commercio, lasciando gli agricoltori con sempre meno armi a disposizione per proteggere i raccolti e quindi per garantirci gli alimenti che più amiamo.

Isoclast™ active offre agli agricoltori un'alternativa efficace e all’avanguardia per il controllo degli insetti ad apparato pungente e succhiante ed è selettivo, per proteggere gli organismi non bersaglio e preservare l'ambiente. 

Isoclast ha un profilo ambientale favorevole, è efficace già a basse dosi d’impiego e con un numero di applicazioni contenuto.

Un’alternativa diversa

Isoclast™ active (sulfoxaflor) agisce in modo innovativo. Grazie alla sua composizione chimica e al suo meccanismo d’azione, Isoclast è l'unico membro della classe chimica degli insetticidi a base di sulfoxamine (Gruppo IRAC 4C ). Isoclast non è un neonicotinoide, e sebbene sia efficace contro molti degli stessi insetti target, funziona in modo diverso. Isoclast si degrada rapidamente nell'ambiente.

Sviluppato per migliorare la sostenibilità

Con Isoclast, gli agricoltori possono fare affidamento su un principio attivo sostenibile, rispettoso, efficace a basse dosi d’utilizzo e già dal primo trattamento, contribuendo così a prevenire l’insorgenza di resistenze riscontrate oggi con altri prodotti. È stato progettato per funzionare in modo molto specifico, si degrada rapidamente dopo l'applicazione, riducendo il rischio per gli operatori, gli insetti utili e l'ambiente. 

Oggi gli agricoltori hanno sempre più bisogno di soluzioni come Isoclast, perché il numero di soluzioni revocate aumenta di anno in anno e sempre più insetticidi stanno perdendo la loro efficacia.

Profilo consolidato

Gli scienziati hanno studiato a fondo il principio attivo Isoclast prima di immetterlo sul mercato, andando oltre i requisiti normativi richiesti all'epoca. Gli studi continuano ancora oggi, assicurando che abbia le performance attese per le colture e l'ambiente. Se usato secondo le indicazioni di etichetta, Isoclast presenta un basso rischio per gli impollinatori. 

È approvato per l'uso in quasi 100 Paesi ed è stato utilizzato su milioni di ettari di colture.

Soluzioni a base di isoclast active

Closer

Logo Closer

Gruppo IRAC 4C

La soluzione selettiva per il controllo di insetti parassiti ad apparato pungente - succhiante

Cosa rende Isoclast™ active così unico?

Scarica il Bollettino Tecnico di Isoclast per maggiori dettagli.

Selettivo nei confronti degli insetti target

IMG-AdobeStock_310198165

Isoclast active (sulfoxaflor) agisce a livello del sistema nervoso degli insetti bersaglio in modo diverso e unico rispetto ad altri insetticidi. 

Per questo motivo, il Comitato Internazionale d'Azione per la Resistenza agli Insetticidi (IRAC) lo ha inserito in un nuovo sottogruppo, il 4C. Essendo l’unico membro di questo gruppo chimico, Isoclast controlla i parassiti che hanno dimostrato una crescente resistenza ai tradizionali insetticidi, come neonicotinoidi, carbammati, piretroidi e organofosfati.

Isoclast agisce solo alcuni insetti, riducendo così l'impatto sugli organismi benefici come gli impollinatori e gli insetti predatori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Basse dosi d'impiego e minore persistenza nell'ambiente

AdobeStock_65770753

Rispetto a insetticidi simili, Isoclast consente agli agricoltori di applicare una minore quantità di principio attivo e di intervenire con i trattamenti con minore frequenza per il controllo degli afidi. Isoclast si decompone rapidamente nell'ambiente in composti non dannosi per api e altri organismi utili.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Studi approfonditi sugli impollinatori

IMG-AdobeStock_272656231

Fin dall'inizio dello sviluppo di Isoclast, gli scienziati hanno studiato attentamente l'effetto di questa sostanza attiva sugli organismi non bersaglio, comprese le api e gli insetti predatori. Dopo molti anni di ricerca e cospicui investimenti, Isoclast active è supportato da un nutrito pacchetto studi sugli impollinatori. Le ricerche in corso, così come gli oltre dieci anni di commercializzazione e l'utilizzo su milioni di ettari in tutto il mondo, continuano a dimostrare che Isoclast ha un profilo favorevole e un basso rischio per gli insetti utili. Tra questi, gli impollinatori e i predatori naturali che aiutano a contenere le popolazioni di parassiti.