11CH4

Più metano dalla fibra delle biomasse

Tipo di foraggio: Insilati di cereali, graminacee e mais

Formulazione: idrosolubile

Ceppi selezionati:
LN 4017 Lactobacillus buchneri 100%

La componente fibrosa è la quota principale delle biomasse destinate alla produzione di biogas ma è anche quella più difficilmente degradabile nei digestori in quanto i carboidrati strutturali quali cellulosa ed emicellulose sono strettamente legati alla lignina. Per massimizzare le rese l’epoca di raccolta delle biomasse ad uso energetico è quanto più a lungo posticipata e questo determina una maggiore lignificazione della fibra.

Addizionare 11CH4 al momento dell’insilamento di queste biomasse permette di aumentare la produzione di metano nell’impianto di digestione anaerobica grazie all’azione specifica dei ceppi brevettati di Lactobacillus Buchneri che producono enzimi in grado di scindere i legami tra lignina e cellulose ed emicellulose, aumentando la quota di carboidrati disponibili per essere convertiti in biogas.

Dal punto di vista produttivo, i vantaggi del trattamento con 11CH4 sono:
- Maggiore flessibilità per il periodo di raccolta delle biomasse
- Incremento della degradabilità della frazione fibrosa dell'insilato
- Aumento della resa finale in biogas
- Stabilità del fronte garantita
- Riduzione della viscosità del digestante con possibilità di ridurre la velocità di agitazione

Le numerose prove sperimentali hanno dimostrato un incremento della produzione di biogas dell'8,3% per silomais e dell'8,8% per insilati erbacei.

 

Scheda Tecnica