Domande frequenti sugli Stabilizzatori dell'Azoto

Abbiamo risposto alle domande più frequenti su come gli stabilizzatori di azoto N-Lock® e Instinct® lavorino per massimizzare l’efficienza d’uso dell’azoto.:se avete altre domande su particolari esigenze e situazioni, contattate il vostro tecnico Pioneer di zona.

1. Quando andrebbero applicati gli stabilizzatori di azoto N-Lock® e Instinct® ?

Che vengano applicati in primavera o in autunno, gli stabilizzatori di azoto N-Lock® e Instinct® contribuiscono a massimizzare i vostri investimenti mantenendo l’azoto distribuito con i reflui zootecnici e digestati stabilizzato nel suolo fino a 12 settimane, pronto per essere assorbito dalle colture.

Applicazione in primavera: le piogge primaverili provocano ingenti perdite di azoto per lisciviazione, allontandolo dalla zona radicale delle colture. Quando non è stabilizzato, l’azoto può non essere disponibile con continuità per le colture, ed in particolare il mais, durante i periodi critici per il suo assorbimento. Applicare N-Lock o Instinct® con i reflui zootecnici o digestati distribuiti in primavera protegge l’azoto dalle perdite per lisciviazione stabilizzandolo sotto forma di ione ammonio e migliora l’assorbimento da parte della coltura.

Applicazione in autunno: la distribuzione di reflui zootecnici e digestati nel periodo autunnale espone l’azoto ad importanti perdite in ambiente a causa di variabili ambientali e del ridotto assorbimento da parte delle colture. Con l’applicazione di N-Lock e Instinct è possibile proteggere l’azoto nel terreno per tutto l’inverno, così da essere disponibile in primavera nel momento di maggiore necessità della coltura.

2. Che impatto hanno gli stabilizzatori di azoto N-Serve® e Instinct® sui batteri del terreno?

Gli stabilizzatori di azoto N-Lock® e Instinct®  non sono battericidi.

Il principio attivo contenuto in N-Lock® e Instinct® è batteriostatico, ovvero rallenta il movimento dei batteri nel terreno, senza ucciderli. Instinct® e N-Lock® inibiscono la nitrificazione, cioè sono selettivi solo per una specie di batteri – i Nitrosomonas – che convertono l’azoto ammoniacale in azoto nitrico.

L’azoto sotto forma di nitrato è la forma più suscettibile alla dispersione nelle acque sotterranee per lisciviazione o nell’atmosfera come protossido d’azoto per denitrificazione. Rallentare il processo di nitrificazione concede alle colture più tempo per assorbire l’azoto, riducendone la quantità dispersa nell’ambiente.

3.Come posso distribuire N-Lock e Instinct in abbinamento ai reflui zootecnici e diegestati?

Gli stabilizzatori dell’azoto N-Lock e Instinct possono essere distribuiti:

  • Con barra da diserbo prima dell’applicazione dei reflui in campo;
  • Miscelandoli preventivamente nei vasconi ed avendo cura di agitare il refluo prima della distribuzione
  • Dosandoli direttamente nel carro botte, in macchine interratrici o in sistemi ombelicali tramite

4.Gli stabilizzatori di azoto N-Lock® e Instinct® danneggiano le mie attrezzature per l’applicazione?

Nel caso di distribuzione al suolo tramite barra da diserbo, gli stabilizzatori di azoto N-Lock® e Instinct® non danneggiano l’attrezzatura con i quali sono distribuiti.

5.Gli stabilizzatori dell’azoto hanno effetto anche sull’azoto apportato al suolo con fertilizzanti chimici?

N-Lock e Instinct sono in grado di stabilizzare l’azoto fino a 12 settimane dal momento dell’applicazione al suolo con reflui zootecnici e digestati. Se durante questo periodo sono distribuiti in campo fertilizzanti azotati, lo ione ammonio proveniente da fonti chimiche viene anch’esso stabilizzato dall’azione di N-Lock e Instinct.

6.Come posso misurare i vantaggi agronomici di N-Lock® e Instinct® direttamente in campo?

Gli stabilizzatori di azoto N-Serve® e Instinct® fanno più che stabilizzare l’azoto: massimizzano la disponibilità della forma di azoto più efficace per le vostre colture migliorando l’efficienza d’uso dei reflui zootecnici e digestati. Per valutare questo incremento di disponibilità di azoto, Corteva mette a disposizione dei propri agricoltori un servizio di campionamento e analisi del contenuto di azoto minerale (Analisi TAC) nel suolo che in pochi giorni restituisce all’azienda un piano di concimazione ottimizzato in base alle effettive disponibilità di azoto!

Ogni anno Corteva monitora il contenuto di azoto in più di 1800 appezzamenti seminati a mais prima della sarchiatura: dove è stato distribuito N-Lock o Instinct in abbinamento a reflui zootecnici o digestati è possibile ridurre l’utilizzo di fertilizzanti chimici mediamente del 35-50%!

7.Perché conviene migliorare l’efficienza d’uso dell’azoto distribuito con i reflui zootecnici e digestati?

I reflui zootecnici e digestati possiedono un potenziale fertilizzante elevatissimo che, se ben sfruttato, è in grado di coprire la maggiore parte o completamente i fabbisogni nutrizionali delle principali colture.

Il miglioramento dell’efficienza di utilizzo dell’azoto attraverso l’adozione delle migliori pratiche di distribuzione, quali interramento e uso di stabilizzatori dell’azoto, permette di ridurre considerevolmente l’utilizzo di fertilizzanti azotati chimici, conseguendo importanti vantaggi in termini ambientali, agronomici e anche economici.

Il Servizio Agronomico di Corteva mette a disposizione delle aziende un servizio tecnico di analisi dei suoli e dei reflui in grado di fornire un piano di concimazione specifico per ogni contesto agronomico!

8.Perchè dovrei usare uno stabilizzatore dell’azoto nella mia di azoto nella mia piccola azienda?

Indipendentemente dalle dimensioni della tua azienda, il fertilizzante è il tuo investimento più importante ogni stagione, e l’azoto è vitale per la crescita del mais. Non solo è importante proteggere questo input prezioso, ma anche massimizzarlo così da renderlo disponibile nelle fasi critiche della crescita.

9. Nella mia zona non piove molto. Il mio azoto è comunque a rischio?

Si. Circa cinque settimane dopo l’applicazione di azoto, solo il 20 % rimane nella forma di ammoniacale mentre il resto viene convertito in nitrato che si può rapidamente perdere in falda per lisciviazione.

10.Perchè non posso semplicemente aggiungere più azoto?

Aggiungere azoto in eccesso aumenta in modo esponenziale le perdite in ambiente e non porta ad un aumento delle rese o dei ricavi, ma anzi può rivelarsi controproducente. Mantenere più a lungo la disponibilità di azoto con gli stabilizzatori N-Lock® o Instinct® massimizza l’efficienza di ogni applicazione di azoto, migliorando i risultati agronomici, ambientali ed economici della produzione colturale.

Do not fall-apply anhydrous ammonia south of Highway 16 in the state of Illinois.

™® Instinct and Instinct NXTGEN are not registered for sale or use in all states. Contact your state pesticide regulatory agency to determine if a product is registered for sale or use in your state. Do not fall-apply anhydrous ammonia south of Highway 16 in the state of Illinois. Always read and follow label directions.